[ + ] Mostra Filtri
[ - ] Nascondi Filtri

Famiglie Olfattive

La classificazione dei profumi in famiglie olfattive è uno strumento messo a punto in anni di lavoro da alcuni grandi profumieri del ‘900 (Guy Robert, Jean Kerléo e altri) in base alle note olfattive minime comuni che possono raggruppare creazioni anche molto differenti per sfumature e composizione. Le famiglie olfattive individuate in origine erano sette ed ognuna di esse si suddivideva in altre numerose sotto famiglie. Negli ultimi anni a queste famiglie storiche se ne sono aggiunte altre che in origine erano comprese nelle sotto famiglie ma che hanno acquisito importanza sempre maggiore.

Questa divisione per famiglie olfattive, quindi, è come un insieme di binari che permettono un primo istradamento della ricerca del proprio profumo. Non ha nessuna pretesa di assoluta precisione o scientificità.

Esse sono:

  • Esperidati: profumi caratterizzati dalla presenza di essenze ottenute dalla spremitura delle bucce degli agrumi (arancia, limone, mandarino etc.)
  • Floreali: importante famiglia olfattiva che raggruppa i profumi nei quali domini un tema floreale, sia esso di un solo fiore o di un bouquet di fiori
  • Fougère: un nome di fantasia che indica profumi nei quali sia presente un accordo realizzato con note di lavanda, muschio di quercia, legni, geranio, cumarina, bergamotto
  • Chypre: il nome deriva dall’omonimo profumo creato da François Coty nel 1917 ed indica i profumi basati principalmente su un accordo di muschio di quercia, cisto laudanifero, patchouli e bergamotto
  • Boisée: profumi dove dominano le note legnose e ricche del sandalo, del patchouli, del legno di agar o di cedro, o quelle più secche del vetiver. Spesso si aprono con freschezza di lavanda o agrumi
  • Ambrati / Orientali: profumi caratterizzati dalle note dolci, talcate , avvolgenti e a volte un po’ animali e muschiate , dalla vaniglia, dall’ambra e dal cisto laudanifero. 
  • Cuoiati: profumi fortemente caratterizzati da note che riproducono l’odore del cuoio, a volte molto secco, a volte più dolce: note affumicate di legno di betulla, tabacco 
  • Fruttati: profumi fortemente caratterizzati da note di frutta quali la pesca, la fragola, la pera, il fico, frutti esotici come il frutto della passione , la banana, il mango, il melograno. Una volta erano riconducibili alla famiglia dei floreali, ma anche degli ambrati e dei chypre. 
  • Musk: profumi generalmente ispirati alla fragranza originaria della secrezione ghiandolare del Moschus moschiferus, un piccolo cervo himalaiano, altresì conosciuto come Musk, dall’odore caldo, erogeno e molto persistente. Oggi esistono moltissimi profumi denominati “musk” (o “musc”) e tutti sono composti sulla base di molecole sintetiche che riproducono quelle originali animali 
  • Ozonici Marini: recente famiglia di profumi nata dall’impiego di molecole di sintesi capaci di riprodurre le tipiche note marine e ozoniche delle alghe. Si tratta soprattutto della Calone 1951, scoperta da parte di Pfizer nel 1966. Uno dei primi profumi di questa famiglia olfattiva potrebbe essere Cool Water di Davidoff, del 1988.

Iscriviti alla Newsletter
Copyright © 2013 Profumo srl - P.IVA 10079780150
credits: youon.it

Prodotto aggiunto al carrello

Continua lo Shopping Vai alla Cassa